Dal 31 ottobre al 4 novembre 2018, è ancora Borda!Fest. – Programma completo

Pubblichiamo il programma completo della V edizione del Borda!Fest – Produzioni Sotterranee, con presentazioni, dibattiti e concerti che anche quest’anno si svolgeranno tra il sotterraneo delle Mura del Baluardo San Martino e il Foro Boario. 

 

“A LUCCA DA MERCOLEDÌ 31 OTTOBRE A DOMENICA 4 NOVEMBRE
BORDA!Fest – Produzioni Sotterranee – TUTTINSTABILI
V^ edizione dell’altro festival del fumetto di Lucca
www.bordafest.noblogs.org

DAL 31 OTTOBRE AL 4 NOVEMBRE 2018 A LUCCA
gallerie del baluardo san martino 
(ingresso in via buiamonti) 
mostra mercato delle Produzioni Sotterranee
Il 31 ottobre, L’1 e IL 4 novembre al Baluardo di San Martino 
Il 2 e 3 novembre al Foro Boario in via per Camaiore 169 
I concerti del BORDA!Fest: THE SOUNDS OF SUBTERRANEANS!

Il BORDA Fest – Produzioni Sotterranee è l’altro festival del fumetto di Lucca. Un’iniziativa completamente autonoma, autogestita, autofinanziata e gratuita costruita da autori indipendenti e da realtà antagoniste e anticapitaliste lucchesi.
Tutti i giorni mostra mercato delle Produzioni Sotterranee presso le gallerie del Baluardo San Martino a Lucca. Ogni giorno live painting, dibattiti con collettivi e autori, presentazioni di fumetti, libri e fanzine. L’entrata, come la possibilità di esporre, è gratuita. 

Quest’anno il BORDA ha come tema la precarietà della vita e del lavoro. I nostri, coloro che dribblano fra un contratto precario e un lavoretto a nero, fra un posticino da schiavo e un importante e faticoso compito pagato una miseria. Per questo il BORDA ha come titolo TUTTINSTABILI.

ESPOSIZIONI: Dal 31/10 al 4/11 al Ciclo Divino in Via Michele Rosi 7: This Is Not A Love Song / Remake in mostra. Espongono Tommy Gun, Officina Infernale e Akab. Il 2 e il 3/11 saranno esposte al Foro Boario in via per Camaiore alcune tavole de “Il regno animale” di Emanuele Giacopetti (Ed. BéBert)
OPEN CONSOLLE: Tutti i giorni dalle 12:00 alle 15:30 open consolle presso il baluardo San Martino. Porta il tuo controller o i tuoi dischi (comprese puntine e cuffie) e anima i pranzi del BORDA. 

• • • • • • • MERCOLEDÌ 31/10 • • • • • • •
Dalle 17:30 alle 00:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee

h19 – Live painting con Jonathan Harley outta Modern Tattooing Lucca & Jonas Santana (Ig: santanaelectrictattoo)

H.20:00 Sounds Of Subterraneans Vol.I 
Noche cumbiera /w:
– Radio Fotta
– Mainor DJ vinyl set: https://www.mixcloud.com/andrea-buchetti/cumbias-porros-protosalsas-100-vinyl/
– La Curandera (ElectroTropical Queen desde Roma)

• • • • • • • GIOVEDÌ 1/11 • • • • • • •
Dalle 12:00 alle 00:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee

h16:00 – Presentazione di ProjecteUter con Carles G O’d
Carles spiega l’enorme disegno del progetto Uter. Un’opera per ribadire la libertà di decidere 
sui nostri corpi, dove le storie di aborto in Spagna sono raccontate attraverso il mondo animale.
“l’intento di questo progetto è di mapparne la complessità e di urlare la volontà di autodeterminazione sui nostri
corpi. Questo disegno vuole essere utilizzato come strumento politico, attraverso la condivisione di storie, presentazioni in giro per il mondo e la necessaria connessione con i movimenti sociali e femministi. “
www.projecteuter.org

h17:30 – Lettura di “Stati” di Dario Fabbri
Dario Fabbri legge alcuni dei suoi brevi racconti: tra filosofia e umorismo nero, sul bordo dell’abisso, gli occhi sempre bene aperti…

H.19:00 Sounds Of Subterraneans Vol.II /w:
– EURO girl’s : https://soundcloud.com/eurogirls
– Holiday INN (RM) 
– Pre&After show Dj set by Tropicantesimo (https://www.mixcloud.com/tropicantesimo/)

• • • • • • • VENERDÌ 2/11 • • • • • • •
Dalle 11:00 alle 20:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee

h17:00 – VITE PRECARIE DISEGNATE

Incontro in cui parleremo dei diversi modi di raccontare la precarietà della vita e del lavoro.
Presenteremo una fanzine, un reportage grafico e un fumetto. 

SUBTER – Il quarto numero della fanzine ufficiale del Borda!Fest, stavolta nelle vesti di giornale della gioventù instabile. Racconti di precarietà a fumetti, dal cameriere al disegnatore passando per il rider, e cronache grafiche di realtà alternative a questo mondo instabile, come il progetto della Calcistica Popolare Trebesto.

IL LITORALE DEGLI SCHIAVI – Storia breve di graphic journalism sullo sfruttamento del lavoro stagionale in Versilia. Di Alessandro Benassi e Edoardo Comaschi per il progetto STORMI in collaborazione con Elia Buffa della Casa Rossa Occupata.

I SOPRAVVISSUTI – Libro a fumetti di Hurricane Ivan edito da Eris Edizioniche raccoglie le avventure di Omino e Tacchino, coinquilini disoccupati che resistono alla crisi. Una raccolta di puntate dell’omonima serie uscita su Linus con l’aggiunta di contenuti inediti.

h19:00 – MATERIA DEGENERE
Presentazione del progetto collettivo di Roberta Joe MuciElena PaglianiJosephine Yole SignorelliFederica Bellomi e Monica Rossi curato da Marco K Galli e edito da Diabolo Edizioni.
Cosa succede se si chiede a cinque autrici poco più che ventenni di raccontare cinque storie di genere? Succede che i generi esplodono e si ibridano, in un lussureggiante caleidoscopio di personaggi straordinari, situazioni folli e inimmaginabili. Materia Degenere è la passione stessa per il racconto, oltre il genere.

Durante il pomeriggio – Live painting del magico Jazz Manciola

H.21:30 Sounds Of Subterraneans Vol III ►@FORO BOARIO◀
Sounds Of Subterraneans / Blackpoint45+Rievocazione Jam Hip-Hop
– Blackpoint45 (Rico Uochi Toki + Lili Refrain)
– Rievocazione storica di Jam Hip-Hop with dr Pira & Uochi Toki 
– Aftershow Dj set TBA

• • • • • • • SABATO 3/11 • • • • • • •
Dalle 11:00 alle 20:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee

h16:00 – Le avventure rossobrune di Ego Fuffaro
Presentazione del nuovo fumetto del disegnatore e fumettista satirico Alessio Spataro edito per Shockdom
Presenta l’incontro Virginia Tonfoni.

h18:00 – Progetto Stigma, un anno dopo.
A un anno esatto di distanza, torniamo ad ospitare un talk su una delle realtà editoriali indipendenti più interessanti degli ultimi tempi. Ed Amok aka Akab ci parlerà dello sviluppo del progetto e introdurrà gli autori di alcuni dei libri usciti durante l’ultimo anno.
Saranno presenti Stefano ZatteraTommyGun MorettiSpugnaOfficina InfernaleDario PanzeriMarco K GalliJacopo StaraceNova SinLuca NegriPablo Cammello.

H.21:30 Sounds Of Subterraneans Vol IV ►@FORO BOARIO◀
Sounds Of Subterraneans / Borda!Fest – DJ GRUFF
– Young Rascalz
– DJ GRUFF
– Aftershow Rat Fix dj-set

• • • • • • • DOMENICA 4/11 • • • • • • •
Dalle 12:00 alle 22:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee

h16:00 – NUOVE USCITE NELL’AUTONOMOUS PUBLISHING
Presentazione di tre progetti di autoproduzione usciti nell’ultimo anno:

I ragazzi di SPUTNIKpress presentano le loro ultime pubblicazioni due volumi sul tema Prigionia/Evasione in collaborazione con Progetto Stigma e fumettisti del circuito dei festival indipendenti.
– Sing sing in the rain 
– Storie dalla luna vol. 3

Edizioni il galeone. presenta due libri:
De core. Il marziano è vivo e lotta insieme a noi., un’antologia di otto fumetti che rivisitano in chiave moderna il racconto “Un marziano a Roma” di Ennio Flaiano. Gli autori sono Eltilf Pep, Croma, Jump, Nigra Pica, Marco Bevivino, Aladin Hussain Al Baraduni, Marta Bianchi, Andro Malis, Mauro Sgarbi, Enrico Astolfi, Er Pinto, Yest. 
La raccolta è la rivisitazione in chiave moderna del racconto “Un marziano a Roma” di Ennio Flaiano.
Combatti la paura. Il libro. Un’antologia di racconti illustrazioni e fumetti sull’antifascismo in collaborazione con Azione Antifascista Roma Est. Per capire, eleborare e agire il presente, 

Federico Zottis aka Mi Chiamo Zeta presenta – “Le strampalate avventure de… L’Uomo Svastico” 

Modera l’incontro Alessandra Oricchio.

h18:00 -L’IRRACONTABILE FREAK ANTONI
L’autore Cisco Sardano ci parlerà del fumetto edito da BeccoGiallo Editore dedicato all’indimenticata voce degli Skiantos.

A seguire: Sounds Of Subterraneans Vol. V con:

– Preparazione H (acoustic duo)
– Ico e i Casi Umani

TUTTI I GIORNI DALLE 12:00 ALLE 15:30 OPEN CONSOLLE PRESSO IL BALUARDO SAN MARTINO: PORTA IL TUO CONTROLLER O I TUOI DISCHI (comprese puntine e cuffie) E ANIMA I PRANZI DEL BORDA!fest.

È la quinta volta che succede! 

Abbiamo perseverato e siamo arrivati fino a qui. Il BORDA!Fest – Produzioni Sotterranee compie cinque anni. Cinque anni di scorribande negli immaginari, balli dai ritmi anomali, emersioni di giovani autori dalle vorticose cromie e dai gagliardi tratti e gran belle presentazioni di nuove invenzioni e avventure nel campo dell’autoproduzione e dell’editoria indipendente. Un quinquennio di progettazione di alterità culturale, costruzione di comunità sociale e reinvenzione di comunicazione politica attraverso il racconto di una classe di giovani abitanti del Mondo di Sotto, i subterraneans, il popolo delle Produzioni Sotterranee.

In questi anni abbiamo narrato e ritratto la nostra gente, un popolo di creature emerse che si è difeso mutualisticamente, è cresciuto esponenzialmente e ha affrontato il mondo fino a provare a prenderselo e cambiarlo, elaborando un pianeta diyfforme. Abbiamo mostrato cosa vuol dire fare il BORDA!, fare un festival sotterraneo. 

Ciò che nella quarta puntata del viaggio abbiamo chiamato pianeta DIYfforme non è semplicemente la somma delle comunità che si aggiungono a un’isola felice, astratta dal pianeta Terra. È un arcipelago di festival, una pangea di comunità diverse che supera la decina – alla quale quest’anno si sono unite Zapp! A Pescara e Sputnik a Pisticci- che insieme operano un grande sforzo collettivo per il pianeta del futuro. 

Noi festival di sotto siamo uniti dal creare spazio gratuito di esposizione della propria ricerca. Uniti dalla volontà di creare e diffondere grafica, fumetto e illustrazione controculturali e d’alterità. Siamo una comunità che ricerca e produce contro il caldo deserto di miseria che ci circonda, le fredde città smart del capitalismo e il nauseabondo teatrino che il nuovo presente ci consegna. Uno spettacolo in cui più teaser, galere e la grande caccia al proletario negro dovrebbero essere la soluzione a un presente in cui scegliere tra disoccupazione e schiavismo.
Un insieme di comunità che sono specchio di come vorremmo vivere, ma allo stesso tempo contribuiscono alla possibilità che un giorno, quel modo di vivere, possa essere conquistato e abitato da tutti. 

In questo quinto anno abbiamo deciso di far parlare direttamente “i nostri”, coloro che dribblano fra un contratto precario e un lavoretto a nero, fra un posticino da schiavo a un importante e faticoso compito pagato una miseria. Siamo tutti in balia di una precarietà esistenziale e professionale, dell’inevitabilità dello spostamento per poter “guadagnare da vivere” e infine siamo spesso esauriti da questa malata condizione di provvisorietà e di flessibilità schizofrenica. Siamo, quindi, tutti instabili. 
TUTTINSTABILI è il titolo che abbiamo affidato all’edizione che andiamo a presentare.

La BORDA!Zine di quest’anno si trasforma nel quotidiano della gioventù instabile, un giornale del Popolo –precario- delle Produzioni Sotterranee. La testata si chiama SUBTER e dà voce alla ballerina condizione dei nostri, dal fattorino del food delivery al fumettista illustratore che tenta di campare col disegno. Inoltre, Subter, approfondisce i modi in cui gli instabili combattono questa vita, contrapponendone e quando possono, vivendone, un’altra. Tutta la fanzine è abbondantemente illustrata dalle fresche dita dei nostri complici. In un mondo dove interi storytelling fasulli – non solo singole “notizie false” – sono lo strumento giornaliero con cui si combatte una sporchissima propaganda di guerra, il BORDA!Quinto mostra la sua arma: SUBTER! PER IL PIANETA DIYFFORME.

TUTTINSTABILI DI TUTTO IL MONDO: TUTTI AL BORDA!
https://bordafest.noblogs.org/ “

Lascia un commento

commenti

Shares